Alla scoperta del Payout nei casinò

Chi è alle prime armi nel mondo del casinò, sia online che terrestre, avrà spesso sentito parlare di “payout”, in relazione ad uno specifico gioco, magari all’interno di una tabella o nelle regole del gioco stesso. Ma vediamo meglio di cosa stiamo parlando.

Il termine payout è una parola inglese che può venire tradotta in italiano come “percentuale di ritorno al giocatore”, quindi la differenza tra la spesa su un determinato gioco e la vincita, sempre ottenuta sullo stesso gioco. Se ad esempio andiamo al casinò e giochiamo su una slot machine con payout pari a 75%, questo significa che teoricamente investendo 100€, il giocatore ne otterrà 75 sottoforma di vincita. I restanti 15 invece saranno il guadagno del casinò.

Ovviamente le cose non funzionano in questo modo e il payout, che tra l’altro viene controllato da terze parti, è da prendere in considerazione di un numero prestabilito di giocate, di solito parecchie migliaia, che quindi rendono possibili sia grandi vincite che dolorose perdite, quest’ulitme ovviamente più frequenti delle prime data la presenza della commissione per il banco.

Se passiamo ad un confronto tra casinò terrestri e online, prendendo come esempio i casinò online con licenza AAMS, quest’ultimi sono in possesso in media di un payout molto maggiore rispetto a quelli sul territorio. Facendo l’esempio delle slot machine, quelle dei casinò terrestri hanno in media un payout del 75%, mentre quelle online circa del 97%. Questo è il grande vantaggio dei casinò virtuali, dato che un payout maggiore significa maggiori possibilità di vincita.

In Italia è AAMS a regolare il mercato dei giochi, ed è proprio grazie a questo sistema fatto da regolamenti ferrei e certificazioni davvero difficili da ottenere che i giocatori italiani possono usufruire di payout decisamente migliori anche rispetto a quelli dei caisnò online senza licenza, e quindi illegali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *